Il filtro per l’acqua del nostro rubinetto è un sistema che permette la sua depurazione da tutte le sostanze potenzialmente nocive per il nostro organismo contenute al suo interno. A cosa serve in effetti un filtro dell’acqua del rubinetto viene già spiegato dal suo nome: a rendere più pulita l’acqua proveniente dalle condutture e che sgorga dal nostro rubinetto di casa.

Questo tipo di filtro è stato oggetto nel passato di una lunga serie di polemiche, ancora oggi del resto non scomparse del tutto. I detrattori del filtro per l’acqua del rubinetto sono soliti sostenere che la purificazione del liquido dovrebbe essere fatta a monte, in pratica proprio dalle aziende che la forniscono, aggiungendo che in effetti tali dispositivi non servono a molto.

Attualmente, però, sul mercato sono presenti molti purificatori in grado di migliorare in maniera anche sensibile il livello di pulizia dell’acqua destinata all’uso quotidiano. Una presenza che peraltro avviene in contemporanea con una vendita sempre più massiccia di acqua minerale, di cui gli italiani risultano tra i maggiori consumatori mondiali.
Chi pensa però che l’acqua imbottigliata e venduta sia più sicura, sbaglia, come del resto dimostrato da indagini recenti, dalle quali è emerso come mentre negli acquedotti che provvedono all’approvvigionamento delle nostre abitazioni i controlli siano eseguiti quotidianamente, quelle riguardanti le acque commercializzate in negozi e supermercati siano invece di carattere mensile.

Un dato che va in pratica a minare alla base l’assunto di partenza.  Peraltro l’acqua dell’acquedotto, unita ad un buon impianto di depurazione, garantirebbe non solo un’acqua pulita, ma anche risparmi notevoli, sia per quanto concerne il costo dell’acqua in bottiglia, sia in relazione ai costi comportati dallo smaltimento della plastica una volta che il contenitore venga gettato.
In definitiva i pareri discordanti sono destinati a rendere difficile la scelta dei cittadini: adottare un filtro per l’acqua del rubinetto o meno? Sicuramente per scacciare ogni dubbio sulla sicurezza degli impianti, frapporre un ostacolo in più ai batteri e alle altre sostanze inquinanti può essere sempre consigliabile.

Tipologie

Va a questo punto ricordato che al fine di depurare e rendere di conseguenza più sicura l’acqua che vediamo uscire dal nostro rubinetto di casa, esistono in realtà diverse metodologie, che variano sulla base della problematica riscontrata caso per caso. Le principali tipologie di depurazione delle acque sono:

  • il carbone attivo è invece un sistema teso a depurare l’acqua da una serie di agenti inquinanti, come i composti clorati, i trialometani e i pesticidi, che possono arrecare gravi danni alla nostra salute. Questo filtro per l’acqua non è però in grado di eliminare calcio, nitrati e batteri, altrettanto dannosi. Solitamente il carbone attivo viene collegato direttamente al rubinetto di casa per poi, una volta raggiunta la saturazione massima, essere sostituito;
  • a scambio di ioni, sistema per il quale vengono utilizzate delle resine selettive, in grado di eliminare i nitrati e gli ioni metallici, ma non altrettanto efficace contro i batteri;
  • i filtri montati sul rubinetto, che consentono di passare da acqua filtrata a non filtrata e viceversa. I principali difetti sono il rallentamento del flusso dell’acqua e il fatto che non funzionino con tutti i rubinetti;
  • il filtraggio fisico, filtro per l’acqua che viene applicato direttamente alla sorgente dell’acqua. Si tratta di un setaccio capace di separare l’acqua da sostanze come la sabbia e il ferro e che come tale si rivela ideale per pozzi o fontanelle, meno l’acqua di uso domestico;
  • l’addolcimento, filtro per l’acqua che viene utilizzato per renderla meno calcarea. Va ricordato al proposito che se da un punto di vista della salute, l’acqua cosiddetta più “dura”, dotata di una maggiore concentrazione di calcare, non è assolutamente pericolosa per la salute, ma può risultare tale per gli elettrodomestici. Una volta che venga scaldata, infatti, forma quel calcare, che a gioco lungo può rovinare i dispositivi elettrici ad acqua. Tra gli addolcitori in commercio, quelli a base di resine a scambio ionico sono ideali per rendere meno dura l’acqua;
  • i filtri caraffa ideali per agire su piccole quantità di acqua da bere, che non comportano il problema dell’installazione, rivelandosi però lenti, oltre a durare poco e ad intasarsi spesso e volentieri;
  • osmosi inversa, procedimento fisico, che sfocia nell’installazione di un particolare apparecchio sotto il lavandino, in cui l’acqua passa attraverso una membrana a osmosi permeabile in modo da separare le particelle più grosse dall’acqua. La membrana va sottoposta a costante pulizia per poi essere sostituita dopo un determinato numero di utilizzi;
  • i filtri sotto il lavandino, che vanno però a sottrarre spazio nell’armadietto sotto il lavandino richiedendo al contempo modifiche delle tubature;
  • i filtri da piano cucina, che consentono di operare su grandi quantità di acqua senza dover modificare le tubature. Meno facili da intasare rispetto alle caraffe o ai filtri montati sui rubinetti, possono però rendere caotico il piano cucina oltre a non poter essere usati con tutti i rubinetti;

Come scegliere il filtro per l’acqua

filtro acqua rubinettoCome si può scegliere il filtro per l’acqua domestico più adatto alle nostre esigenze, in modo da evitare spese eccessive che potrebbero infine rivelarsi inutili? Alcuni consigli pratici possono consentire di acquistare in tutta serenità il sistema di filtraggio in grado di rivelarsi più utile per i bisogni e le necessità del nostro impianto idrico.
La prima cosa da fare sarebbe una seria e approfondita analisi della situazione e degli impianti, al fine di capire meglio quali siano le necessità effettive. Non meno importante per la scelta del filtro per l’acqua è la comprensione delle condizioni dell’acqua che ci arriva a casa dall’acquedotto in modo da adottare le necessarie precauzioni da prendere per evitare batteri e sostanze inquinanti.
Una volta che siano state appurate le priorità e lo stato di salute dell’acqua, si può passare a fissare le esigenze e passare alla consultazione delle imprese in grado di venire incontro nel modo più proficuo alle stesse. Aziende che possono essere reperite proprio su Preventivi.it, ove molte imprese di primo piano del settore sono pronte ad offrire prodotti e servizi di ottimo livello a tariffe estremamente convenienti.



Sei interessato e desideri ricevere fino a cinque preventivi gratuiti?

Hai un’azienda e vuoi trovare nuovi clienti? Clicca qui

Il filtro per l’acqua del nostro rubinetto è un sistema che permette la sua depurazione da tutte le sostanze potenzialmente nocive per il nostro organismo contenute al suo interno. A cosa serve in effetti un filtro dell’acqua del rubinetto viene già spiegato dal suo nome: a rendere più pulita l’acqua…

Valutazione dell'articolo

Utilità - 93%
Pertinenza - 96%
Chiarezza - 95%

95%

Ottimo

Articolo esauriente sui filtri per l'acqua del rubinetto

Valutazione Utente: Sei il primo!